Cosa mangiano i cinesi per essere così magri

Aggiornamento: 19 feb 2021

Di Barbara Violato


A tutti voi sinologi (me compresa), o a chi è capitato di viaggiare, e quindi, mangiare in Cina, sarà sorta spontanea almeno una volta la seguente domanda:

“Come fanno i cinesi a mangiare così tanto e a essere così magri?”.

Oppure, una delle domande più frequenti che ricevo da parte di amici curiosi che non sono mai stati in Cina e non hanno mai mangiato il vero cibo cinese, è questa:

“Cosa mangiano i cinesi per essere così magri?”.

Innanzitutto, sfatiamo ogni mito: i cinesi non sono tutti magri e snelli, esistono anche cinesi più in carne e “cicciottelli”.

Detto questo, oggi voglio parlarvi della loro alimentazione e del perchè molti cinesi possiedono una corporatura longilinea.

Quali sono le portate principali in Cina?

Come la cucina italiana prevede che il pane e la pasta non manchino quasi mai dalla tavola, anche la cucina cinese è caratterizzata da alcune “must have pietanze”, che non mancano praticamente mai dalla tavola.


Riso: prodotto e consumato prevalentemente nel sud della Terra del Dragone, i cinesi lo mangiano praticamente tutti i giorni, come contorno per accompagnare gli altri alimenti, o come piatto unico, insieme ad altri ingredienti, come carne e verdure;


Spaghetti: consumati prevalentemente nel nord del paese, vengono serviti all’interno di zuppe o saltati in padella, insieme carne, uova e verdure. Solitamente, si tratta di spaghetti realizzati con farina di grano, farina di riso o amido di fagioli;


Tofu: alimento di origini cinesi, realizzato con latte di soia, acqua e agente addensante, fa anch’esso parte degli alimenti principali consumati sulle tavole dei cinesi. Si tratta di un alimento povero di grassi e ricco di proteine, calcio e ferro, viene servito all’interno di zuppe, insalate, e piatti saltati in padella.

Tipologie di piatti: carne, pollame, uova e verdure

Tutte le tipologie di carne

Generalmente, i cinesi mangiano quasi tutte le tipologie di carne: carne di maiale, manzo, montone, pollo, anatra, piccione e altre ancora. Tra queste, il maiale è sicuramente la tipologia di carne più consumata, e appare in quasi tutte le pietanze: per questo motivo, quando nei menù si trova scritta la parola “carne”, spesso è sottinteso si tratti di carne di maiale.

Mangiano praticamente tutte le parti della carne, quindi carne, pelle, grasso e interiora, e raramente cucinano da sola questa pietanza. Nella maggior parte dei casi, la carne viene bollita, preparata in padella, stufata, preparata arrosto, sbollentata, preparata al forno o sott’aceto.

Le uova

I cinesi consumano un’elevata quantità di uova ogni anno. Solitamente, le uova non vengono mangiate da sole, sotto forma di frittata o di uova all’occhio di bue, ma insieme a verdure o pollame, soprattutto pollo, anatra, oca, piccione e quaglia.

Le uova vengono cucinate al vapore, bollite all’interno di zuppe o saltate in padella insieme a verdure, pomodori, cetrioli, erba cipollina, peperoni e cipolle. I cinesi più appassionati della cultura culinaria del Paese e che si intendono maggiormente di cibi tradizionali, sono soliti preparare altre due tipologie di uova: le uova d’anatra salate e le uova centenarie.

Le verdure

Dopo il riso, le verdure costituiscono il secondo alimento principale che non può assolutamente mancare sulle tavole cinesi. Non solo: in Cina, le persone amano mangiare le verdure, soprattutto i vegetali dalle foglie verdi, durante qualsiasi pasto, e addirittura come snack durante il pomeriggio.

Nei supermercati cinesi è facile trovare, a prezzi molto bassi, qualsiasi qualità di verdure e vegetali. Questi vengono preparati o saltati in padella insieme a salse e condimenti, utilzzati crudi in insalata, o bolliti.

Tra le verdure consumate quotidianamente, le seguenti sono quelle che riscuotono maggior successo:

  1. melanzane cinesi: presentano una forma allungata e una pelle di color violetto. Vengono cucinate saltate in padella con la carne o con una salsa d’aglio, condite in insalata o sott’aceto;

  2. ravanello bianco: croccante e dal gusto fresco e dolce, con una nota piccante, viene cucinato in padella, stufato all’interno di zuppe o preparato sott’aceto con diverse salse;

  3. funghi cinesi: vengono consumati freschi o disidratati, in piatti come l’hotpot o le zuppe;

  4. cipolle: vengono saltate in padella sia da sole, che accompagnate da altre pietanze, soprattutto con la carne di maiale, manzo e montone;

  5. germogli di soia: ricchi di vitamine A, B e C, vengono consumati sia in insalata, che saltati in padella insieme a carne e altre verdure;

  6. fagiolini: anche chiamati fagioli verdi, vengono cucinati saltati in padella insieme alla carne di maiale o fritti, finchè la pelle non diventa marrone;

  7. carote: molto consumate e diffuse tra i cinesi, utilizzate soprattutto per preparare l’insalata;

  8. bamboo: in Cina lo si trova fresco, disidratato e inscatolato, viene prevalentemente saltato in padella, insieme a carne e altre verdure.

Amanti dei sapori e dei condimenti

I cinesi sono poi soliti utilizzare moltissime spezie, condimenti e insaporitori, come:

  1. zenzero: considerato l’ingrediente più famoso in Cina, utilizzato come condimento e insaporitore per i piatti, viene spesso associato all’aglio nelle pietanze saltate in padella, nelle zuppe e nelle salse;

  2. aglio: anche questo ingrediente tipicissimo della cucina cinese, usato per insaporire il soffritto, spesso associato allo zenzero;

  3. peperoncino: rosso o verde, fresco o disidratato, viene utilizzato per insaporire le pietanze o per renderne più forte il sapore oppure per preparare il chili o altre salse;

  4. cipollotto: spesso usato come decorazione o aggiunto alle pietanze che vengono cucinate saltate in padella;

  5. coriandolo: erba molto popolare in Cina, dal gusto molto forte, utilizzata come decorazione o per preparare salse.

Tornando quindi al punto centrale di questo articolo, cosa mangiano i cinesi per essere così magri?

I cinesi non mangiano altro che vari mix degli ingredienti sopra citati, quindi un pasto tipico in Cina potrebbe essere costituito da: un piatto unico con carne tagliata a pezzettini molto piccoli, spesso impercettibili, verdura di ogni tipo cotta al vapore o saltata in padella, il tutto accompagnato da una ciotolina di riso.

Oppure: un piatto unico composto da riso, pomodori e uova “strapazzate”. O ancora: fagiolini cotti in padella fino a che non raggiungono un colorito marroncino, insieme a spezie indefinite che ne esaltano il sapore (e, fidatevi, sono buonissimi), carne di ogni tipo, il tutto accompagnato dalla solita ciotolina di riso.

Quindi, come fanno i cinesi a essere così magri?

Considerando quanto detto all’inizio di questo articolo, ovvero che non esistono solamente cinesi dalla corporatura snella e longilinea, e analizzando quali sono le pietanze che mangiano quotidianamente, possiamo affermare che esistono alcuni fattori che concorrono ad aiutare i nostri cari amici della Terra del Dragone a prendere peso meno facilmente rispetto alle popolazioni occidentali. Tra questi:

tanto riso e poco pane: il riso è uno degli alimenti principali che non possono mancare sulla tavola dei cinesi, e ricopre lo stesso ruolo che da noi viene ricoperto dal pane, e dai farinacei in generale;

  1. abbondanza di verdure e vegetali: le verdure sono quasi sempre presenti sulle tavole dei cinesi, durante qualsiasi tipo di pasto durante la giornata, addirittura in sistituzione dello snack;

  2. alternanza tra fritto e cotto al vapore: è verissimo che molti piatti in Cina sono fritti, ma questo accade prevalentemente al ristorante; a casa propria, i cinesi sono abituati a una cucina molto sana e a cuocere le pietanze alla piastra o al vapore. Inoltre, spesso la cottura in padella viene effettuata con condimenti come la salsa di soia, molto dietetica e spezie varie, che presentano proprietà molto buone;

  3. elevato consumo di the: i cinesi bevono moltissimo the, di qualsiasi tipologia, e consumano soprattutto motlo the verde, noto per aiutare a bruciare i grassi e accelerare il metabolismo;

  4. l’importanza dell’attività fisica: i cinesi, non importa quale sia la loro età, fanno moltissima attività fisica. Le palestre sono ormai diventate luoghi frequentati da ragazzi e adulti, che fanno sempre più attenzione alla cura del corpo e tendono sempre più a seguire il modello occidentale. Anche gli anziano tengono molto alla salute e all’esercizio fisico: trovare gruppi di anziani nelle piazze o nei parchi che ballano, che fanno ginnastica o che praticano il Taiqi, è infatti all’ordine del giorno. Inoltre, i giovani che non possono permettersi l’iscrizione in palestra, cercano comunque di non trascurare il movimento e l’esercizio fisico, muovendosi molto e facendo lunghe passeggiate nei parchi in compagnia.

1 commento

Post recenti

Mostra tutti